Tag: Nora

Il vecchio nome

A Sancellemoz hanno costruito un palazzo, una brutta imitazione di un Le Corbusier: un cassone di cemento bianco e rosa tra le montagne dove pareContinua a Leggere

Sotto attacco

Finalmente arrivammo in cima alla montagna. Non avevamo più freddo, allora. Non avevamo più freddo. La scalata era stata lunga, faticosa, non riuscivamo a trovareContinua a Leggere

Parole al muro

Da quando hanno chiuso le parole negli schedari la città è piegata in quattro, un cartoncino ridimensionato. Le più pericolose le hanno messe dietro unaContinua a Leggere

L’arrosto

Sono entrata in casa, avevo comprato l’arrosto. Io non ho mai fatto l’arrosto. Mia nonna dice sempre che non è facile e che bisogna rispettareContinua a Leggere

Da domenica in poi

Domenica mattina, mi sveglio intorpidita, chiazze di luce e ombra, serrande sbilenche, polvere, piatti accumulati, acquetta nei piatti, croste di pane sbrindellate, briciole di crackerContinua a Leggere

Vito

Quando gli chiedono perché non avesse provato ad andarsene, a lavorare da un’altra parte, Vito alza le spalle. Che cosa avrebbe potuto fare, poi? AlzareContinua a Leggere

La madre e il bambino

Il primo mattino dell’anno, la superficie del lago nel parco di Wahnsinn era ghiacciata. La vita, da quelle parti, sembrava fosse stata congelata dal freddoContinua a Leggere