Tag: Marco Pellino

Gli spiddati

«Arrimìnati, dai.» «Sì, sì.» «Che fra un’ora è qua.» «Mi spiccio, però pure tu.» «Io non c’è bisogno che mi spiccio. Lui solo a teContinua a Leggere

Vatra u Vatri

La donna di fuoco aveva un cappello, un amuleto in foglia d’oro e una bussola di quarzo. Ogni tanto la scuoteva e sussurrava il nomeContinua a Leggere

Al buio

Chiudo l’ultimo capitolo della tesi e il cellulare accanto al portatile si illumina. Lo sblocco, certa che si tratti di un messaggio, invece è unaContinua a Leggere

Mazza- Pellino

Questo è come il lago

Quando Marzia è morta, Tommaso non era seduto nella poltrona reclinabile che le infermiere avevano sistemato accanto al letto. Dopo che era stata trasferita inContinua a Leggere

Luca Giommoni Marco Pellino Discarica

Ricordarsi Milo

Mi chiamo Milo e ho sessantatré anni. Il mio colore preferito è il blu. Dopo l’ultimo episodio, il dottore mi ha consigliato di tenere degliContinua a Leggere