L’estate calda

Quando ero piccola l’estate iniziava di colpo, con un gelato al cioccolato e limone. Chiedevo a mio padre di comprarmi il gelato nel cono perchéContinua a Leggere

Bicchieri Rotti

Ci sono gatti che abitano la campagna notturna. Sono seduti sulla terra come buste grigie dimenticate da uomini soprappensiero, non sai se sono vivi eContinua a Leggere

Rosso sangue

Non trovai subito l’ingresso. Vagai un bel pezzo in mezzo ai camion. I rimorchi inclinavano il carico verso le piscine. Così le chiamavano: erano delleContinua a Leggere

La bambina d’argento

Togliere l’uovo alla parmigiana. L’uovo sodo. Avevo imparato a farlo con discrezione, confidando nella buona educazione dei commensali: non si guarda nel piatto dell’altro eContinua a Leggere

Sul bug

A pochi metri dalla riva del Bug zappavo in un campo di patate quando conclusi che la ripetizione non esiste. Un unico gesto, performato nelloContinua a Leggere

Basilico

“Benvenuti nel paese dal profumo di zagara”, accussì c’è scritto sul cartellone all’ultima curva, prima di entrare in paese. Certo, come no, solo cà poiContinua a Leggere